Croazia in barca - vento

Nel tempo in cui i marinai e i navigatori dominavano i mari e gli oceani, il vento era considerato una forza benigna, quasi una benedizione. Oggi, invece, le esigenze dei marinai e dei navigatori sono diverse: vogliono cavalcare le onde, fare nuove esperienze, desiderano un po' di avventura, vogliono sfidare la natura.

Ogni vento ha una sua particolarità . Se si ha una buona conoscenza delle caratteristiche dei venti si può facilmente prevedere che tempo farà il prossimo giorno, se il mare sarà calmo o mosso, se il vento continuerà a soffiare o cesserà presto o anticipa un altro vento. Conoscere bene il vento significa anche vincere gare di barca a vela!

I venti dell'Adriatico nascono a causa delle diversità di temperatura della terraferma e del mare, ma anche a causa delle differenze di pressione dell'aria. La circolazione dell'aria e i cambi di temperatura da caldo a freddo creano venti piacevoli che con la loro forza riempiono le vele, facendoci navigare in continuazione. Questi venti sono la bora e lo scirocco.
Il corretto alternarsi dello scirocco durante il giorno e della bora durante la notte è segno di un clima stabile e significa che il bel tempo durerà. I cambiamenti di pressione dell'aria creano venti bruschi che sono da evitare perché possono essere pericolosi e perciò in queste situazioni si consiglia di ripararsi in una baia sicura.

I marinai esperti riconoscono l'arrivo di un vento dal colore delle nuvole e dei tramonti. Il cielo limpido e il tramonto dai colori forti e vivaci annunciano bel tempo. Tramonti offuscati e pallidi annunciano il peggioramento del tempo.
Una copertura nuvolosa sopra l'apice delle montagne annuncia l'arrivo della bora, il vento che non lascia ai marinai e ai navigatori tempo per prepararsi alle sue forti raffiche e che perciò richiede molta cautela.

I delfini sono molto bravi a prevedere il tempo. I marinai che incontrano i delfini non hanno soltanto l'opportunità di vedere una scena bellissima, ma sanno anche che la presenza dei delfini porta con sé il brutto tempo. La direzione dalla quale arrivano i delfini è la stessa dell'arrivo del brutto tempo.

D'estate il vento più comune è il maestrale. È un vento che soffia uniforme, sempre dalla stessa direzione, ed è il vento che ha determinato il modo di progettare le stradine della Dalmazia. La direzione delle strade è la stessa del maestrale, in modo da rendere possibile il circolamento del vento e della brezza fresca per la città.

Adeguarsi al vento è possibile, ma bisogna conoscere bene le sue caratteristiche.

La rosa dei venti della regione adriatica è composta da otto venti principali.

La bora è imprevedibile - è un vento del nord-ovest che soffia dalla terraferma verso il mare. Soffia a raffica ed è sia freddo che secco. È il vento che purifica e rasserena l'atmosfera. La visibilità dopo la bora è eccezionale, il tempo è bello e soleggiato.
Navigare con la bora è eccitante e stimolante, ma richiede cautela, preparazione e non soltanto della barca, ma anche dei navigatori. La gente locale ha un proverbio - "la bora dice: se navigo io, non navigare tu!". Le onde causate da questo vento sono alte e brevi, dalla cresta bianca e creano difficoltà ai navigatori. Il vento, poi, trasporta piccole gocce d'acqua di mare che nell'aria formano il cosiddetto "fumo marino" che diminuisce la visibilità. La bora ha comunque anche qualità positive. Grazie all'aria secca che caratterizza la bora, gli abitanti dell'Adriatico hanno la possibilità di godere del prosciutto locale, lo "pršut", che viene lasciato ad asciugarsi al sole e alla bora.

Lo scirocco è un vento del sud-est, caldo e umido dalla forza moderata che soffia dal mare alla terraferma. È presente lungo la costa in tutte le stagioni, anche se è meno frequente d'estate. Questo vento che di solito gradualmente ottiene forza crea onde lunghe che si infrangono sulla costa soltanto se il vento è particolarmente forte, ma sempre senza rumore e senza schiuma, e si ritirano con uno scroscio.
Lo scirocco offre un'esperienza particolare ai navigatori più dinamici e dà alla barca la possibilità di ottenere grandi velocità. Un altro vantaggio è che i pesci durante questo tempo abboccano bene.

Il maestrale è un vento tipico dell'Adriatico che soffia d'estate dal nord-ovest e porta tempo sereno e stabile. È un vento piacevole che soffia da circa mezzogiorno fino al tramonto. In estate porta un po' di freschezza, aria piacevole e salubre che proviene dal mare. Questo vento moderato è favorevole alla navigazione e perciò potete lasciarvi al mare e alle onde amichevoli che abbracceranno i fianchi della vostra barca.

Altri venti hanno una minore importanza per la vita degli abitanti della costa adriatica, ma possono essere importanti per i navigatori. Non è facile dimenticare il fischietto di questi venti che ti fa ricordare la tua vacanza indimenticabile:

La tramontana - proviene dal nord, ha un effetto raffreddante e annuncia un tempo sereno.
Il grego - è un vento che può essere moderato o forte, proviene dal nord-est e porta un tempo secco, limpido e freddo.
Il levante - un vento proveniente dall'est che soffia durante il tempo nuvoloso, umido e piovoso.
L'ostro - soffia dal sud, è un vento caldo e umido.
Il lebic - proviene dal sud-ovest, secco e caldo, di solito segue lo scirocco e intreccia le onde nei porti dalle acque basse.